mercoledì 3 luglio 2013

IPERICO: PROPRIETÀ DELL'ERBA DEL BUONUMORE

Le proprietà dell’Iperico o Erba di San Giovanni o Scacciadiavoli o comunque la si voglia chiamare sono note e usate dai tempi più remoti, tanto da assumere nel trascorrere dei secoli connotazioni magiche.
Quando la parola depressione era ben lungi da essere tanto diffusa, i radiosi fiori gialli dell’erba scacciadiavoli venivano utilizzati per riportare il buonumore e scacciare i diavoli interiori. 
Oltre a questa importante proprietà riconosciuta anche dalla medicina ufficiale l’iperico, ha proprietà antireumatiche, antibatteriche e cicatrizzanti.


L’olio di iperico è un toccasana per scottature, pelli arrossate, dove c’è prurito e sofferenza. Per mettere alla prova la sua energia rigenerativa usarlo anche sulle rughe o aggiungendo qualche goccia al consueto dopo bagno. 
L’unica attenzione è non di esporsi al sole, infatti l’iperico può svolgere un’azione fotosensibilizzante, per il resto una tisana d’iperico potrà aiutare a superare l’ansia, una cattiva digestione, le affezioni alle vie respiratorie ed la enuresi notturna, in particolare per i bambini.

I fiori dell’Erba di San Giovanni sono utilizzati sia per la tisana o per l’oleolito.

Poiché la fioritura di questa erba officinale si protrae, non tagliate la pianta, raccogliete con le dita i soli fiori. 
I fiori sono molto delicati, una volta raccolti vanno fatti essiccare in un sacchetto di carta posto all'ombra in un luogo ventilato.

Per realizzare l’olio rosso, è necessario mettere in una bottiglia di vetro scuro, i fiori appena raccolti (gr 250 e mezzo litro di olio extravergine d’oliva di ottima qualità) lasciare esposto al sole per 2/3 settimane.
 L’olio d’iperico può essere usato su piccole ustioni, in zone dolenti per i reumatismi o per rivitalizzare la pelle segnata dal tempo
FIORI DI IPERICO